Ultimissime dal mondo del PokerTERREMOTO POKER USA, CI SI ASPETTA UN'INVASIONE DI AMERICANI

TERREMOTO POKER USA, CI SI ASPETTA UN'INVASIONE DI AMERICANI

Potrebbero riversarsi in Europa i giocatori americani con i conti bloccati su Pokerstars, Full Tilt Poker e Absolute Poker.

Mentre monta sempre più il clamore per gli arresti compiuti dall'FBI ai danni dei massimi vertici societari delle principali case da gioco online degli Stati Uniti d'America, iniziano i veri problemi per i giocatori di Oltreoceano. I loro conti presso le tre poker house non sono stati ancora sbloccati, e si profila all'orizzonte un blocco per tempi non proprio brevi. Per molti giocatori il danaro sul conto è l'unica fonte di finanziamento per le iscrizioni ai tornei, sia live che online. E qualcuno inizia ad abbandonare le vecchie casacche. Come ad esempio Ilari “ziigmund” Sahamies, campione di poker finlandese, che ha di recente dichiarato che non verserà più denaro su Pokerstars e Full Tilt Poker. Qualcun altro invece è più ottimista, almeno per questo lato dell'occidente vizioso. Si profila all'orizzonte infatti uno tzunami di denaro in arrivo nelle sale online d'Europa, con centinaia di migliaia di giocatori di poker americani riversati nelle poker room del vecchio continente.

Pubblicato il 19 Aprile 2011 da La Redazione

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

 

Mappa del sito