Ultimissime dal mondo del PokerTORNEI POKER, INCERTEZZA GIURIDICA

TORNEI POKER, INCERTEZZA GIURIDICA

In Puglia è possibile organizzare live event, in altre regioni si rischia il carcere.

In attesa del regolamento attuativo dei MOnopoli di Stato, l'incertezza sui tornei di live poker è al culmine. Mentre in alcune regioni d'Italia l'organizzazione di tornei viene punita con le sanzioni tipiche del gioco d'azzardo e del gioco clandestino (comportando quindi la possibilità del carcere per gli organizzatori), in altre aree del Paese i club possono indire tornei, anche se a precise condizioni. In Puglia ad esempio il TAR ha stabilito con una sentenza che nei club si possono tenere tornei di poker, a patto che il buy-in non superi i 30 euro e che non sia possibile il rebuy. I premi, inoltre, non possono essere in denaro. A Genova invece la Procura, chiamata ad intervenire sul caso di un torneo organizzato presso il circolo A.S.D. Nuova S.Giuliano, presieduto dal noto avvocato genovese Riccardo Di Rella, ha persino negato che i tornei di poker siano configurabili come giochi d'azzardo. "Essendo perdite e vincite già predeterminate - recita la motivazione della richiesta di archiviazione - viene meno l’elemento dell'azzardo."

Pubblicato il 27 Luglio 2010 da La Redazione

Commenti degli utenti alla pagina:

Non ci sono commenti per questa pagina.

 

Mappa del sito